CNR: IL PRIMO VOLUME (2)
CNR: IL PRIMO VOLUME (2)

(ADNKRONOS) - Questa noncuranza generalizzata potrebbe portare a ritenere che il comparto e' di scarso rilievo: invece i mercati di quartiere sono una realta' piuttosto numerosa: solo a Roma ve ne sono ben 145, anche se non tutti sono in sede propria. obiettivo della ricerca e' lo studio dei mercati italiani al dettaglio in sede propria, nel luoghi cioe' destinati al commercio dei venditori ambulanti ed appositamente attrezzati per tale attivita'. La ricerca e' stata calibrata anche in funzione dell'altra iniziativa in corso al cnr sullo stesso argomento: quella della costruzione di norme specifiche sull'edilizia annonaria in italia, oggi del tutto inesistenti, per la quale e' stata costituita una apposita commissione di studio.

Sono stati presi in esame soltanto i mercati in sede propria, nel senso sopra specificato, inaugurati (o almeno completamente ristrutturati) dopo la prima meta' degli anni Settanta.

Per ciasuno dei mercati considerati sono stati raccolti, in una scheda apposita, i dati grezzi relativi a: l'anagrafe del mercato (nome ed ubicazione); le caratteristiche generali (tipo d'edificio e sua destinazione d'uso), dati costruttivi generali (progettista, date della progettazione del mercato e la sua realizzazione) e dati metrici generali (superfici; totale rivenditori e relativi indici rispetto alle superfici; superfici ed uso dei diversi piani dell'edificio); i servizi comuni (uffici, abitazione custode, ripostigli, spazi per rifiuti, spazi tecnici; parcheggi, servizi igienici; i punti di vendita (in particolare sono annotati il numero dei rivenditori per ciascuna tabella merceologica e, in corrispondenza, le misure geometriche e le principali dotazione tecniche dei punti di vendita).

(com/as/adnkronos)