CNR: IL PRIMO VOLUME SULL'EDILIZIA ANNONARIA IN ITALIA
CNR: IL PRIMO VOLUME SULL'EDILIZIA ANNONARIA IN ITALIA

ROMA, 6 MAR. - (ADNKRONOS) - e' stata completata dall'istituto centrale per l'industrializzazione e la TEcnologia Edilizia (icite)-SEzione di Roma del consiglio nazionale delle Ricerche, in collaborazione con il comune di Roma - Ripartizione lavori Pubblici, la prima fase di studio relativa ai mercati di quartiere, i cui dati sono stati raccolti in un primo volume, recentemente pubblicato. L'attivita' di studio e' stata condotta nell'ambito di una linea di ricerca dal titolo ''individuazione dei problemi normativi, teconologici e tipologici legati all'edilizia annonaria'', in corso di svolgimento dal 1989.

L'analisi comparata dei diversi mercati ha fornito alcune indicazioni sugli standard dimensonali di riferimento da utilizzare per nuove progettazoni annonarie e da valutare alla luce del confronto che verra' effettuato sulle altre citta' campione.

Il primo volume e' infatti dedicato all'analisi della situazione esistente a roma che, percentualmente, rappresenta circa la meta' dei mercati rionali in sede propria esistenti nelle grandi citta' esaminate. allo stato attuale, non esiste in italia una normativa edilizia alla quale si possa fare riferimento per la progettszione e la successiva costruzione dei mercati rionali (in altri settori dell'edilizia pubblica, invece, la normativa e' precisa ed e' stata oggetto di studio al livello sia nazionale sia regionale: basti pensare all'edilizia scolastica o a quella ospedaliera). le uniche norme da osservare per i mercati rionali sono quelle antincendio, anche se no specifiche per il settore, ed igieniche, e anche queste riguardano gli spacci in genere. mancano riferimenti agli standard dei singoli punti di vendita e degli spazi comui, o specifiche che diano indicazioni sulle caratteristiche degli impianti e dei servizi necessari; mancano, altresi', normative per la gestione e la manutenzione dei mercati. (segue)

(com/as/adnkronos)