ENEL: PRECISAZIONE SUI RAPPORTI CON ALUMIX
ENEL: PRECISAZIONE SUI RAPPORTI CON ALUMIX

roma 6 mar. - (adnkronos) - in relazione alle notizie apparse sulla stampa in merito al rapporto contrattuale fra enel ed alumix per forniture di energia elettrica, ''va tenuta -rileva una nota- presente la situazione debitoria del gruppo alumix che negli ultimi mesi ha portato ad una esposizione per fatture non pagate dell'ordine di 70 miliardi di lire, per gli stabilimenti diportovesme e fusina''. le fatture -precisa l'enel- sono state emesse in piena conformita' ai provvedimenti vigenti in materia.

nonostante l'entita' dello scoperto, l'enel non ha per il momento ritenuto di sospendere la fornitura per evitare ricadute negative sull'occupazione dei due stabilimenti. ha tuttavia attivato le necessarie azioni per il recupero del credito, anche in seguito a ripetuti rilievi da parte della corte dei conti sull'argomento.

i prezzi dell'energia elettrica praticati in italia -spiega la nota- sono determinati da appositi provvedimenti del comitato interministeriale prezzi, pubblicati sulla gazzetta ufficiale e validi per la totalita' degli utenti; essi mirano ad assicurare la parita' di trattamento a tutti gli utenti del servizio prestato.

per queste ragioni e per i motivi di trasparenza connessi, le tariffe non possono essere oggetto di trattativa tra enel e singoli utenti. eventuali trattamenti di favore concessi ad un utente si rifletterebbero infatti negativamente sulle altre categorie di utenza, con improprie traslazioni di oneri.

quanto alla particolare situazione tariffaria dell'alluminio -conclude la nota- le tariffe in vigore prevedono, in considerazione dell'altissimo assorbimento di energia del processo di produzione, una tariffa inferiore di oltre il 65 per cento rispetto a quella di utenti industriali di analoghe caratteristiche di prelievo ed un sovrapprezzo termico anch'esso ridotto, rispetto alle aliquote normali, fino al 1995''.

(com/zn/adnkronos)