I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (2): L'ESTERO
I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (2): L'ESTERO

WASHINGTON. BOCCIATO DALLA CAMERA DEI RAPPRESENTATI, DOPVE I DEMOCRATICI SONO IN MAGGIORANZA, IL PROGETTO DI BILANCIO PREVENITVO PRESENTATO DAL PRESIDENTE BUSH PER IL 1993. IN UN CLIMA CHE RISENTE EVIDENTEMENTE DELLA CONTESA ELETTORALE PER LA CASA BIANCO, I RAPPRESENTANTI HANNO COSI' SPIANATO LA STRADA AL PROGETTO DELL'OPPOSIZIONE, CHE PREVEDE PIU' TAGLI ALLA DIFESA, A VANTAGGIO DELLE SPESE SOCIALI. NEL VOTO CONTRO BUSH, IN PARTICOLARE, I TRE QUARTI DEI REPUBBLICANI SI SONO SCHIERATI CON I DEMOCRATICI.

ANKARA. SONO STATE SOSPESE LE RICERCHE DEI MINATORI SEPOLTI A 500 METRI DI PROFONDITA' NELLA MINIERA DI INCHIRARMANI. SONO CIRCA 200 GLI OPERAI ANCORA DISPERSI, MENTRE SONO STATI RECUPERATI 233 CORPI E 75 FERITI. IL LAVORO DELLE SQUADRE DI SOCCORSO E' STATO OSTACOLATO DALLA MANCANZA DI OSSIGENO, DALLA PRESENZA DI FOCOLAI D'INCENDIO NELLE GALLERIE MA SOPRATTUTTO DAL RISCHIO DENUNCIATO DAGLI ESPERTI DI UN'ALTRA ESPLOSIONE: VI E' INFATTI ANCORA UN ALTISSIMA CONCENTRAZIONE DI GAS A 200 METRI DI PROFONDITA'.

WASHINGTON. SI E' CONCLUSA IN PIENO STALLO LA NUOVA SESSIONE DI COLLOQUI PER LA PACE IN MEDIO ORIENTE. I PUNTI CHE CONTINUANO A COSTITUIRE IL NODO IRRISOLTO DELLA TRATTATIVA SONO SEMPRE L'AUTONOMIA DEI PALESTINESI, IL CONTENZIOSO FRA ISRAELE E SIRIA SULLE ALTURE DEL GOLAN E LA RICHIESTA DI TEL AVIV CHE I PAESI RICONOSCANO ISARELE. NON C'E' ACCORDO NEPPURE SULLA DATA E SUL LUOGO DELLE PROSSIME TRATTATIVE, MA IL DIPARTIMENTO DI STATO AMERICANO CONTINUA A RITENERE POSITIVO IL SOLO FATTO CHE IL DIALOGO RESTI APERTO.

BERNA. E' UN AGENTE DI COMMERCIO ITALIANO L'UOMO CHE, IN UN RAPTUS DI FOLLIA, HA SPARATO CONTRO DUE FAMIGLIE DI LUGANO, UCCIDENDO SEI PERSONE. SI TRATTA DI ERMINIO CRISCIONE. L'UOMO SI ERA PRESENTATO ALLE SUE VITTIME, SUONANDO IL CAMPANELLO DELLE LORO ABITAZIONI E APRENDO IL FUOCO NON APPENA PENETRATO IN CASA. (SEGUE)

(RED/GS/ADNKRONOS)