INFARTO: COLPISCE SEMPRE PIU' GIOVANI E DONNE
INFARTO: COLPISCE SEMPRE PIU' GIOVANI E DONNE

Bergamo, 6 mar. (Adnkronos) - L'infarto sta abbassando l'eta'. Colpisce infatti sempre di piu' i giovani tra i 30 e i 40 anni. sono in aumento anche i casi di donne infartuate. lo ha affermato, in una intervista all'Adnkronos, il prof. Rolando Scognamiglio, docente di cardiologica vascolare all' Universita' di Padova, presente a ''Bergamecho'', il corso internazionale di ecocardiografica che si sta svolgendo a Bergamo sotto la direzione del dott. Mario De Tommasi, primario del servizio di cardiologia degli ospedali riuniti di Bergamo. Secondo Scognamiglio ''assistiamo oggi innanzitutto ad un cambiamento nell'incidenza dello infarto cardiaco che si e' sviluppato in questo ultimo decennio. Mentre fino a qualche anno fa l'80 per cento degli infarti colpiva la quinta-sesta decade di vita e particolarmente il sesso maschile e solo il 20 per cento interessava l'eta' dei giovani sui 30-40 anni, oggi il rapporto tra giovani e anziani e' di uno a uno. anche le donne in eta' fertile, quindi indipendentemente dai fattori ormonali modificati dalla menopausa, salgono nella classifica delle persone con infarto, grazie al contributo di fattori stressanti dati dalla loro attivita' lavorativa, simile ormai a quella maschile, e all'uso, sembra, di estroprogestinici specialmente se associata ad ipertensione dislipidemia e fumo di sigarette. (segue)

(ria/as/adnkronos)