LOTTERIE: BEFFATI DOPO AVER RISCHIATO 6 MILIARDI?
LOTTERIE: BEFFATI DOPO AVER RISCHIATO 6 MILIARDI?

Richmond, 6 mar - (adnkronos) - Potrebbe concludersi nella beffa del secolo la vicenda della lotteria della Virginia, la piu' ricca d'America e probabilmente del mondo, trenta miliardi di primo premio. A vincerla - ma sborsando sei miliardi di lire - e' stato un consorzio australiano, costituito proprio per fare ''colpacci'' del genere: dopo settimane di silenzio, due rappresentanti dell'International Lotto Fund si sono ''autosmascherati'' presentandosi con i loro avvocati all'apposito ufficio per incassare il premio. Ma c'e' un piccolo ''ma'', davvero piccolo: la solita scritta a caratteri minuti in fondo al regolamento che ricorda agli scommettitori come per concorrere sia necessario pagare il biglietto in contanti presso lo stesso negozio nel quale si e' proceduto all'acquisto. Mentre, a causa del massiccio sforzo necessario per comprare migliaia di biglietti, gli australiani ne hanno pagati moltissimi con un unico assegno circolare.

Il problema, che potrebbe ora dar luogo ad una gigantesca causa, rischia di privare della ''giusta mercede'' il consorzio che - si e' appreso ieri - e' costituito da 2.500 piccoli investori: il loro fondo si e' potuto permettere di sborsare oltre sette milioni di dollari (circa 8,5 miliardi di lire), dei quali perso' sono stati utilizzati apparentemente solo cinque milioni di dollari, circa sei miliardi di lire. Il sistema della lotteria della Virginia, una sorta di lotto, permette ai giocatori di scegliere i numeri su cui puntare. (segue)

(cab/as/adnkronos)