PSI-PDS: DI DONATO ''COMPLESSO DI COLPA DEL PDS''
PSI-PDS: DI DONATO ''COMPLESSO DI COLPA DEL PDS''

Roma, 6 mar. (adnkronos) - Il vice segretario del Psi, on. Giulio Di Donato, in una intervista alla Adnkronos si sofferma sulle recenti polemiche che sono venute dal Pds nei confronti del Psi a cominciare dall'intervista rilasciata stamane da Napolitano a ''La Repubblica''.

''All'inizio degli anni '80 -ha detto Di Donato- il Pci aveva il 33 per cento dei voti. Ora considera un successo attestarsi al 18 per cento. Noi invece siamo costantemente cresciuti e contiamo di farlo anche il 5 aprile. Con buona pace di Napolitano e del Pds che continuano a perorare la sconfitta del Psi pensando forse che 'aver compagno al duol scemi la pena'. Contenti loro (esc.)''.

''Il paese -ha aggiunto Di Donato- ha bisogn0 di un governo che rilanci l'economia, contrasti la disoccupazione, sconfigga la criminalita' e vari le riforme istituzionali. Questa e' la posta in gioco. La scelta e' tra un governo stabile e ben diretto o viceversa la confusione e la paralisi. Il nostro impegno e la nostra sfida al sistema politico inceppato, frantumato, rissoso, inconcludente, e' questo''.

''Il Pds invece parla di una alternativa impossibile e pensa ad un accordo con la Dc per le riforme istituzionali. Non c'e' nessuna novita'. Ci avevano gia' pensato prima De Mita con la 'doppia maggioranza' e poi Andreotti con 'i due forni''. (segue)

(gug/zn/adnkronos)