COSSIGA: ''RISPETTOSO MA PIENO E TOTALE DISSENSO'' (4)
COSSIGA: ''RISPETTOSO MA PIENO E TOTALE DISSENSO'' (4)

(Adnkronos) - Nella nota diffusa dal Quirinale si sottolinea come il prestigio delle istituzioni si tuteli ''rendendo anzitutto credibile a livello di senso comune la loro legittimazione istituzionale e la loro effettiva e reale rappresentativita'''.

A giudizio del presidente della repubblica ''per il cittadino comune questa 'querelle' sull'obiezione di coscienza e' durata ormai anche troppo a lungo. E' indispensabile porvi responsabilmente termine per restituire normalita' e comprensibilita' ai discorsi della classe politica ed autorevolezza al funzionamento delle istituzioni, per permettere un comprensibile e chiaro confronto tra i programmi ed i candidati dei vari partiti e movimenti che partecipano alla campagna elettorale sui problemi reali e concreti del paese''.

Cossiga ritiene infine che sia ''piu' saggio e piu' utile pensare a chi eleggere nel nuovo parlamento che a far sopravvivere comunque quello ormai disciolto. Nel nuovo parlamento -conclude la nota- potra' trovare anche piu' serena trattazione il problema della nuova organizzazione da dare all'obiezione di coscienza, su un piano di concretezza e semplicita' che ponga al bando il ricorso ad inutili crociate e sia rispettoso dei valori della patria e dello stato''.

(Red/gs/adnkronos)