CURDI: I TURCHI BOMBARDANO CAMPO IRAQ SETTENTRIONALE
CURDI: I TURCHI BOMBARDANO CAMPO IRAQ SETTENTRIONALE

ANKARA, 9 MAR. (adnkronos/xinhua) - L'aeronautica turca ha bombardato, per la seconda volta dall'inizio di marzo, campi di ''ribelli'' curdi nell'Iraq settentrionale. Il bombardamento, che si e' concentrato per un'ora su due campi -uno di 14, l'altro di 20 tende- del Partito dei Lavoratori curdo (pkk) a circa nove chilometri dal confine con la Turchia, e' stato ordinato per rappresaglia ''all'attacco'' sferrato sabato scorso dagli uomini del Pkk contro aerei da ricognizione turchi nella stessa area. Le autorita' turche avevano denunciato l'''attacco'' senza tuttavia precisare se gli aerei in ricognizione fossero stati colpiti o meno dall'artiglieria curda.

Il bombardamento ''punitivo'' di oggi contro i curdi e' stato confermato ufficialmente dall'ufficio del governatore di Diyarbakir, che ha confermato anche la volonta' di ''eliminare'' la guerriglia curda in Turchia, dal 1984 impegnata nella lotta armata per un ''Kurdistan libero'' nelle regioni sudorientali della Turchia.

Secondo l'Alto Commissariato per i profughi delle Nazioni Unite, nove curdi erano rimasti uccisi in seguito al primo ''raid'' dell'aeronautica turca i campi curdi dell'Iraq settentrionale. Un dato ''smentito'' dalle autorita' di Ankara, secondo cui ''nesun civile'' era stato colpito.

(lar/gs/adnkronos)