DIFESA: L'ITALIA (3)
DIFESA: L'ITALIA (3)

(adnkronos) - Anche l'assicurazione dello scorso autunno che per l'avvio del programma ''Patriot'' sarebbero stati stanziati con il bilancio 1992 cinquanta miliardi, non e' stata mantenuta. Cosicche' Cheney, in detta lettera, e' legittimato a scrivere: ''Qualora l'Italia non fosse in grado di procedere, gli Stati Uniti si troverebbero nella necessita' d'immagazzinare i materiali o considerare un impiego alternativo. Sarei pertanto grato di ricevere una conferma se il vostro governo sara' in grado o no di svolgere questo programma'' secondo i termini dell'accordo. Difficile prevedere, a quattro settimane dalle elezioni e con il bilancio del 1992 gia' tutto impegnato, quale potra' essere la risposta di Rognoni, mentre e' noto come richieste per forniture di ''Patriot'' pervengano a Washington da Arabia Saudita, Israele, Regno Unito ed altri paesi.

La decadenza dell'accordo Italia-Stati Uniti del 1990 implicherebbe la rinegoziazione di un altro accordo con diversi costi e scadenze di consegna. In questo caso, mentre Russia e Cina esportano copiosamente missili ''Scud'' (anche a paesi mediterranei), difficilmente l'Italia potrebbe disporre dei propri ''Patriot'' prima del 2.000.

(aes/gs/adnkronos)