IRAQ-ONU: AZIZ PARTITO PER NEW YORK
IRAQ-ONU: AZIZ PARTITO PER NEW YORK

Amman, 9 mar. (adnkronos/dpa)- Il vicepremier iracheno Tariq Aziz e' partito da Amman, dove ha incontrato Re Hussein durante il fine settimana, per raggiungere il palazzo di vetro dell'Onu a New York, dove difendera' l'Iraq dalle accuse di violare la risoluzione 687 votata dal consiglio di sicurezza, risoluzione che condizionava il cessate il fuoco alla distruzione di tutti gli arsenali di armi di distruzione di massa, e chiedera' l'''allentamento'' delle sanzioni economiche imposte a Baghdad durante la crisi del Golfo.

Prima di lasciare Amman, Aziz - riferisce l'agenzia di stampa giordana ''petra'' - ha dichiarato di essersi recato in Giordania per ''chiedere l'aiuto di Amman nell'ottenere l'allentamento delle sanzioni economiche''. Secondo quanto riferito, ad Amman Aziz ha denunciato gli Stati Uniti, rei di ''manipolare l'Onu per mantenere vive le sanzioni contro l'Iraq nella speranza di provocare il rovesciamento dell'attuale regime''.

Re Hussein ha lasciato Amman ieri per un giro diplomatico che lo portera' a visitare cinque paesi occidentali, Stati Uniti compresi, dove ha in calendario incontri col presidente George Bush ed il segretario di stato James Baker sui colloqui di pacificazione per il Medio Oriente, sulle relazioni bilaterali, ma anche ''sulla situazione irachena''. La Giordania e' stata sinora fra i paesi maggiormente impegnati nel chiedere la fine delle sanzioni economiche contro l'Iraq ''per alleviare le sofferenze del popolo iracheno''. (segue).

(lar/pe/adnkronos)