JUGOSLAVIA: OPPOSIZIONE SERBA CHIEDE SCIOPERO GENERALE
JUGOSLAVIA: OPPOSIZIONE SERBA CHIEDE SCIOPERO GENERALE

Belgrado, 9 mar. (adnkronos/dpa) - I partiti di opposizione della Serbia hanno lanciato oggi un appello allo sciopero generale nel corso di una manifestazione di protesta celebrata a Belgrado. Piu' di trentamila persone si sono radunate davanti alla cattedrale orodossa di Sveti Sava, per chiedere le dimissioni del governo di Slobodan Milosevic.

Il leader del ''Movimento per il Rinnovamento Serbo'', Vuk Draskovic, ha accusato il presidente Milosevic di aver ''costruito un paese a propria misura'' ed ha chiesto la democratizzazione dei mezzi di informazione. L'opposizione -ha aggiunto il dirigente- non desidera ricorrere alla violenza, ma nei prossimi giorni la Serbia si trasformera' in un posto paralizzato e muto''. Draskovic ha quindi esortato a tenere chiusi scuole e negozi e a paralizzare l'amministrazione pubblica.

L'opposizione contava di riunire una folla di circa 200mila persone in occasione del primo anniversario del nove marzo dello scoso anno, data in cui due persone sono state uccise e cento sono rimaste ferite in seguito alla violenta repressione da parte della polizia di una manifestazione indetta per chiedere una televisione libera.

(cin/gs/adnkronos)