OBIEZIONE COSCIENZA: QUERCINI - DOPPIEZZA DC IMPEDISCE APPROVAZIONE
OBIEZIONE COSCIENZA: QUERCINI - DOPPIEZZA DC IMPEDISCE APPROVAZIONE

ROMA, 9 MAR. - (ADNKRONOS) - ''Questa volta cossiga ha ragione. non e' colpa del Presidente della REpubblica se le Camere non hanno riapprovato la legge sulla obiezione di coscienza, ma della irresponsabile doppiezza della Dc che ne proclama l'assoluta urgenza e poi non porta in Parlamento i propri deputati''.

Lo ha dichiarato l'onorevole Giulio Quercini, presidente dei deputati del pds.

''E' la stessa irresponsabile doppiezza delle dc - ha aggiunto Quercini - ha aggiunto Quercini - che ha congelato il procedimento per la messa in stato di accusa del Capo dello Stato, unica via corretta per arrestare le violazioni costituzionali di cossiga che durano da un anno e di cui Andreotti finge di accorgersi solo oggi''.

''la dc -ha concluso il presidente dei deputati del pds- e' ancora in tempo per riparare: il Parlamento autoconvocato puo' votare la legge sull'obiezione e il Comitato per i Procedimenti di accusa puo' riunirsi e inviare cossiga al giudizio della Corte Costituzionale''.

(com/AS/ADNKRONOS)