SANITA': 35 MILIONI DI CIECHI NEL MONDO
SANITA': 35 MILIONI DI CIECHI NEL MONDO

Roma, 9 mar. (adnkronos) - Sarebbero circa 35 milioni -secondo l'organizzazione mondiale della sanita'- le persone che nel mondo hanno una visione inferiore a 3/60ESIMI con la migliore correzione possibile, cioe' non vedenti. Di questi, piu' del 90 per cento vivono nei paesi in via di sviluppo, dove spesso i tassi di cecita' sono da 10 a 20 volte piu' alti che nel mondo industrializzato.

La distribuzione stimata della cecita' nel mondo, secondo l'oms, vedrebbe al primo posto l'asia, con il 66,4 per cento, seguita dall'africa con il 19,4 per cento, al terzo posto c'e' l'america latina con il 6,5 per cento di ciechi. Seguono l'europa (URSS ESCLUSA) con il 3,6 per cento, l'unione sovietica con il 2,2 per cento e l'america del nord con l'1,7 per cento.

A livello mondiale, la principale causa e' la cataratta che da sola rappresenta il 50 per cento di tutti i casi di cecita', seguono il tracoma e altri disturbi della cornea (25 per cento) e l'oncocercosi e la xeroftalmia con il 5-10 per cento. Al glaucoma sono da imputare invece circa il 10 per cento dei casi. Oltre l'80 per cento dei casi di cecita' riscontrati nei paesi in via di sviluppo, potrebbero, secondo l'oms, essere prevenuti o curati mobilitando opportunamente le risorse con interventi sistematici.

(ria/PE/ADNKRONOS)