SUICIDI ADOLESCENTI: CAFFO ''COGLIERE I SEGNALI D'ALLARME''
SUICIDI ADOLESCENTI: CAFFO ''COGLIERE I SEGNALI D'ALLARME''

roma, 9 mar.(adnkronos)- tre suicidi in poco piu' di 24 ore, sono un caso isolato, segnale di un disagio diffuso o tragica coincidenza? secondo il professor ernesto caffo, presidente di ''telefono azzurro'' i suicidi adolescenziali sono un fenomeno presente da anni, ''in aumento piu' lento in italia, molto piu' veloce nel nord america''.

''dati ufficiali -spiega caffo- non ne esistono, ma e' certamente un fenomeno sottostimato anche perche', soprattutto per gli adolescenti sono frequenti i suicidi 'mascherati' da incidenti stradali o domestici''. il dato drammatico che emerge dalla nostra esperienza -aggiunge- e' il forte senso di solitudine che i bambini denunciano. questo senso di solitudine,di mancanza di punti di riferimento fa si che episodi depressivi non vengano superati e che in coincidenza di episodi scatenanti portino al suicidio''.

''il problema maggiore -sottolinea il direttore di ''telefono azzurro''- e' riuscire a cogliere i ''campanelli d'allarme'' di questo stato di disagio del ragazzo, che spesso si isola dai compagni, e' demotivato affettivamente e nelle sue attivita'. questi segnali sono sempre presenti e vanno colti con molta attenzione.nei compiti in classe, nelle lettere, nei diari. anche in questi ultimi casi, sicuramente erano stati lanciati. mancano purtroppo i rilevatori sociali di tali segnali che possono essere i coetanei, la scuola e prima ancora i genitori''. (segue)

(red/pe/adnkronos)