THAILANDIA: COLLISIONE, COLPA COMANDANTE TRAGHETTO
THAILANDIA: COLLISIONE, COLPA COMANDANTE TRAGHETTO

Bangkok, 9 mar -(adnkronos/dpa)- La tragedia avvenuta ieri nel Golfo di Thailandia - 87 morti la maggior parte dei quali donne e bambini reduci da un pellegrinaggio buddista nell'isola di Si Chang - e' con ogni probabilita' dovuta ad imperizia del comandante del traghetto ''Nawa Prateep 111'', andatosi a schiantare, spezzandosi in due tronconi, contro la petroliera ''Bawaw Pa Pa 9'', ''nonostante i ripetuti inviti della petroliera a lasciare spazio''. Questi i primi risultati dell'inchiesta aperta ieri dalle autorita' di Bangkok sulla tragica collisione di ieri, mentre continuano i lavori di recupero delle salme dei sommozzatori nel relitto del traghetto, affondato a circa 75 chilometri a sud di Bangkok.

Citando ''numerose testimonianze'' favorevoli alla condotta della petroliera, il comandante della polizia marittima, generale Sathit Chalermsuk, ha sottolineato che il codice di navigazione marittima prevede che sia il mezzo piu' piccolo a lasciare la precedenza a quello piu' grande''. Per questo motivo il responsabile principale della tragedia sarebbe dunque il comandante - ''che risulta scomparso'' - della Nawa Prateep.

(lar/zn/adnkronos)