ELEZIONI: CRAXI, NIENTE ALTERNATIVA NELLA PROSSIMA LEGISLATURA (2)
ELEZIONI: CRAXI, NIENTE ALTERNATIVA NELLA PROSSIMA LEGISLATURA (2)

(adnkronos) - LE LEGHE E IL ''PARTITUME MINORE'', PER CRAXI, SONO TUTTI ESPRESSIONE ''DI UNA CRISI DEL SISTEMA DEMOCRATICO'', CRISI CHE INVESTE SIA I PARTITI CHE I SINDACATI. IL LEADER DI VIA DEL CORSO RITIENE CHE LE LEGHE SIANO ''UN FENOMENO FASCISTA'' PERCHE' ''AFFASTELLANO FORSE DIVERSE E SONO SIA SINDACATO CHE POLITICA''. I VOTI DI BOSSI E COMPAGNI, A SUO AVVISO, ''SONO ALMENO COME BASE SOPRATTUTTO DC'' E RAPPRESENTANO IL FRUTTO DELLA ''EGEMONIA MERIDIONALE DELLA DC''.

GIUDIZIO NEGATIVO, ANCHE PER L'APPELLO DEI VESCOVI ALL'UNITA' POLITICA DEI CATTOLICI. ''NON CAPISCO LA CHIESA, ANZI I VESCOVI - OSSERVA INFATTI CRAXI - VOGLIONO PROTEGGERE LA CRISTIANITA' E IN REALTA' SI RIVOLGONO AD UNA FRANGIA PICCOLA, CHE NE E' LA PIU' INTERESSANTE: IN QUESTO MODO DIMOSTRANO DI NON ESSERE ASCOLTATI DALLA CRISTIANITA' ITALIANA PERCHE' NON C'E' PECCATO COMPIUTO CON PIU' SPUDORATEZZA E FANTASIA CHE QUELLO DI NON VOTARE UNITI''.

E GIORGIO LA MALFA, SI CHIEDE CRAXI E' UN ''MEGALOMANE CHE SI CREDE VERAMENTE IL CAPO'' O ''PUNTA ALLA SCONFITTA DEL PSI PER TROVARE AL SUO INTERNO UN LEADER DISPOSTO A SERVIRE NEL PARTITO TRASVERSALE'' ANCHE SE ''NON CE N'E' UNO CHE IO VEDA DISPOSTO''?

INFINE UN ACCENNO AL CASO MORO: CRAXI NE HA SEMPRE PARLATO POCHISSIMO PER ''NON AUMENTARE LA CONFUSIONE'', MA RITIENE CHE ''I MISTERI CI SIANO E SIANO ROBA NOSTRANA''.

(RED/AS/ADNKRONOS)