ELEZIONI: SEGNI (2)
ELEZIONI: SEGNI (2)

(ADNKRONOS) - SEGNI CHIEDE APERTAMENTE VOTI CONTRO ''QUESTA DC VECCHIA E DA CAMBIARE'' E SI CANDIDA A RAPPRESENTARE ''LA NUOVA DC, LOCOMOTIVA DELLE RIFORME'' CHIEDENDO ANCHE L'APPORTO DEL MONDO CATTOLICO. A FORLANI, IL LEADER REFERENDARIO RIBADISCE CON CHIAREZZA CHE I CANDIDATI DC DEL PATTO ''NON POSSONO SENTIRSI ERETICI, NE' FORESTIERI'' NEL PARTITO, ANCHE SE ''VOGLIONO MANDARE A CASA LA VECCHIA DC''. ''UN PERSONAGGIO COME SBARDELLA NON DOVREBBE STARE IN DIREZIONE - OSSERVA SEGNI - BISOGNA AVERE IL CORAGGIO DI CAMBIARE ANCHE GLI UOMINI''.

NEL RICONOSCERE CHE ''NELLA DC E' IN ATTO UNO SCONTRO DECISIVO'' IL LEADER REFERENDARIO CITA MONTANELLI CHE, ''A RAGIONE, HA DETTO CHE ORMAI ESISTONO SOLTANTO DUE SCHIERAMENTI: GLI IMMOBILISTI E I RIFORMISTI''.

E SEGNI ''CORREGGE'' L'INTERPRETAZIONE DEL SUO SEGRETARIO ANCHE PER QUANTO RIGUARDA IL GOVERNO. ''VOGLIAMO UN GOVERNO NON DELL'INSTABILITA' O DELLE AMMUCCHIATE'', AFFERMA, MA AL QUALE CONCORRANO PROPRIO LE FORZE DEMOCRISTIANE ''DEL RINNOVAMENTO'' INSIEME ALLE FORZE MIGLIORI DEL MONDO LAICO PER ''UNA NUOVA ALLEANZA DEGASPERIANA''. ''DICONO CHE SIAMO CONSERVATORI - SOTTOLINEA SEGNI - MA SE DE GASPERI ERA UN CONSERVATORE, SONO BEN LIETO DI ESSERLO ANCH'IO''.

NE' SI ILLUDE, IL CAPOLISTA DC IN SARDEGNA, CHE NON CI SIANO ''CONVERSIONI REFERENDARIE'' CHE SI RIVELERANNO SOLTANTO ''PRURITI RIFORMISTICI'' CHE GUARIRANNO DOPO IL 6 APRILE, COSI' COME NON RINUNCIA AD UNA ''FRECCIATA'' AL PSI, DA SEMPRE CONTRARIO AI REFERENDUM ELETTORALI. ''TRA I CANDIDATI ADERENTI AL PATTO - OSSERVA INFATTI - CI SONO ESPONENTI DI QUASI TUTTI I PARTITI, TRANNE QUALCUNO IN CUI E' STATO RECENTEMENTE INTRODOTTO IL CENTRALISMO DEMOCRATICO''.

(COR/PAN/ADNKRONOS)