CINEMA: CASTELLITTO IN ''NESSUNO''
CINEMA: CASTELLITTO IN ''NESSUNO''

ROMA, 28 MAR. -(ADNKRONOS)- SERGIO CASTELLITTO, ROBERTO DE FRANCESCO E LUCREZIA LANTE DELLA ROVERE SONO TRA GLI INTERPRETI PRINCIPALI DEL NUOVO FILM DEL REGISTA FRANCESCO CALOGERO, INTITOLATO ''NESSUNO'', LE CUI RIPRESE AVRANNO INIZIO LUNEDI A MESSINA PER CONCLUDERSI A META' MAGGIO.

''NESSUNO'', PRODOTTO DALL'ASSOCIAZIONE CULTURALE ''NUTRIMENTI TERRESTRI'' CON L'INTERVENTO DEL MINISTERO DELLO SPETTACOLO, E' IL TERZO FILM DI CALOGERO, AUTORE DI ''LA GENTILEZZA DEL TOCCO'', CON CUI HA VINTO TRA L'ALTRO IL SACHER D'ORO PER LA MIGLIORE OPERA PRIMA, E ''VISIONI PRIVATE''.

SERGIO CASTELLITTO E ROBERTO DE FRANCESCO AVEVANO GIA' LAVORATO INSIEME NEL FILM DI VITTORIO SINDONI ''UNA FREDDA MATTINA DI MAGGIO'', SULLA FIGURA DEL GIORNALISTA WALTER TOBAGI. ''NESSUNO'', COME I PRECEDENTI FILM DI CALOGERO, VERRA' INTERAMENTE GIRATO IN PROVINCIA DI MESSINA:

''E' MOLTO IMPORTANTE -HA DICHIARATO CALOGERO- CONTINUARE IL DISCORSO SUL TERRITORIO. SI TRATTA DI UN FILM IN CUI L'ELEMENTO RICORDO E' CENTRALE, E' OPPORTUNO QUINDI CERCARE DI TROVARE I LUOGHI GIUSTI IN BASE ALLE MEMORIE PERSONALI''. GRAN PARTE DELLA VICENDA DEL FILM, SCRITTA DALLO STESSO REGISTA INSIEME CON L'ABITUALE COLLABORATORE NINNI BRUSCHETTA, E' AMBIENTATA TRA I GIOVANI DI UN COLLEGIO:

''C'E' TANTA ATTENZIONE -HA PROSEGUITO CALOGERO- VERSO CHI OGGI HA DICIOTT'ANNI DA PARTE DI CHI NON LI HA PIU' E RICORDA I PROPRI MITI. IL FILM PRENDE IL VIA CON L'IMMAGINE DI UNGARETTI CHE LEGGE IN TELEVISIONE I VERSI DELL'''ODISSEA'', CHE E' RIMASTA NELLA MEMORIA COLLETTIVA DI INTERE GENERAZIONI COME UNO DEI RICORDI PIU' INTENSI''.

(RED/PAN/ADNKRONOS)