BENEDIZIONE MONTECITORIO: IL PARROCO SI DIFENDE
BENEDIZIONE MONTECITORIO: IL PARROCO SI DIFENDE

ROMA, 12 MAG. (ADNKRONOS) - A DON GIOVANNI INCITTI, PARROCO DI SANTA MARIA IN AQUIRO, NON E' PROPRIO ANDATA GIU' LA ''CARTOLINA'' DI ANDREA BARBATO, ANDATA IN ONDA IERI SERA, NELLA QUALE SI E' PARLATO DELLA SUA ''CONTESTATA'' BENEDIZIONE DEL PALAZZO DI MONTECITORIO. ''IERI SERA -HA DETTO ALL'ADNKRONOS IL PARROCO 'UFFICIALE' DELLA CAMERA- QUANDO HO ACCESO LA TV E HO SENTITO CHE PARLAVANO DI ME E DELLA BENEDIZIONE IN QUEI TONI CI SONO RIMASTO MOLTO MALE''.

''NON E' VERO CHE L'ONOREVOLE SCALFARO, NEO PRESIDENTE DELLA CAMERA -HA CONTINUATO DON GIOVANNI- HA VOLUTO BENEDIRE IL PALAZZO PERCHE' E' DEMOCRISTIANO. AL CONTRARIO, QUESTA E' UNA CONSUETUDINE CHE VA AVANTI DAL 1946: OGNI VOLTA CHE SI RINNOVA IL PARLAMENTO SIAMO CHIAMATI A BENEDIRLO. E' STATO FATTO CON TUTTI I PRESIDENTI DELLA CAMERA, DI QUALSIASI FEDE POLITICA. CON L'ONOREVOLE NILDE JOTTI POI -HA CONCLUSO IL SACERDOTE- HO SEMPRE AVUTO UN OTTIMO RAPPORTO, SIA SUL PIANO PERSONALE CHE UFFICIALE''.

(RED/GS/ADNKRONOS)