BOSNIA: VIOLENTI SCONTRI IN NOTTATA
BOSNIA: VIOLENTI SCONTRI IN NOTTATA

Zagabria, 13 mag (adnkronos/dpa)- Nuovi violenti scontri hanno avuto luogo in nottata tra unita' dell'esercito appoggiate dagli irregolari serbi e guardie musulmane. Scontri a fuoco - ha reso noto radio Zagabria - si sono avuti nelle strade di Derventa, 130 chilometri a nord di Sarajevo, dove gli estremisti serbi ed i soldati dll'esercito federale hanno cercato di forzare le difese ed entrare in citta'. La situazione rimane drammatica a Sarajevo, dove la stazione ferroviaria centrale e' stata presa di mira dalle granate dell'esercito. Incidenti sono stati segnalati anche in diverse citta' dell'Erzegovina.

A Konjic, circa 70 chilometri a sudovest di Sarajevo, le forze croate hanno respinto l'attacco sferrato dagli irregolari serbi. Scontri si sono avuti anche a Neum. Secondo la radio, le forze croate hanno abbattuto tre caccia dell'esercito. Le forze serbe - ha ancora reso noto l'emittente radiofonica - hanno colpito la citta' di Karlovac, 50 chilometri a sud di Zagabria, con un bilancio di un morto e sedici feriti.

Non e chiaro intanto se il cessate il fuoco di cinque giorni proclamato unilateralmente dalla Serbia - ed il cui inizio era previsto per questa mattina alle ore 06.00 - sia stato ascoltato o sia rimasto lettera morta. Intanto a Banja Luka il parlamento della minoranza serba della repubblica ha nominato un capo di stato ed ha posto le basi per delineare i nuovi confini della regione, autoproclamatasi indipendente.

(cin/as/adnkronos)