CSM: IL PLENUM ACCUSA (3) - LA RELAZIONE DI GIUBILARO
CSM: IL PLENUM ACCUSA (3) - LA RELAZIONE DI GIUBILARO

(adnkronos) - Quella che Gualtieri ha dEfinito nella lettera al Csm una ''sottrazione'' di un impiegato della commissione stragi, che sarebbe stata una violazione della ''garanzie delle quali gode l'organismo parlamentare'', farebbe pensare che il senatore repubblicano-scrive Giubilaro nella relazione- ritenga la commissione ''una entita' a se stante, svincolata dal complesso delle norme che regolano sotto vari profili un consiglio di organismo che operi all'interno dell'ordinamento dello Stato, come tale gelosamente da proteggere da presunte invadenze e/o interferenze esterne''.

Infine il relatore della pratica, nel sottolineare ''la palese incosistenza dei rilievi mossi dal senatore Gualtieri'' ricorda come ''la stampa ha dato ampio rilievo'' all'iniziativa, ''addirittura ancora prima che venisse concretamente intrapresa'' sottolineando che Gualtieri ''ha investito a posteriori della questione questo consiglio (cosi' come altre istituzioni dello stato), facendo oggettivamente in modo che si facesse un caso a carico dei due magistrati, piuttosto che attenersi alle regole di diritti a tutela delle prerogtive della commissione da lui presieduta, sollevando, ad esempio, conflitto di attribuzioni'' davanti alla corte costituzionale. (segue)

(and/PE/ADNKRONOS)