MILANO: IL 'MANIFESTO' DEI CATTOLICI (4)
MILANO: IL 'MANIFESTO' DEI CATTOLICI (4)

(ADNKRONOS) - PIU' IN GENERALE, SUL TEMA DELLA CORRUZIONE, NEL 'MANIFESTO' SI POSTULA ''LA NECESSITA''' DI UNA ''CORAGGIOSA E PROFONDA RIFORMA DELLE LEGGI ELETTORALI E DELLE REGOLE ISTITUZIONALI''. A FIANCO DELLE RIFORME SI INDIVIDUA ''L'ESIGENZA DI RINNOVARE LE RAPPRESENTANZE POLITICHE MOBILITANDO QUELLE ENERGIE DELLA SOCIETA' CIVILE CHE NEL PASSATO, NON LO SI PUO' NEGARE, AVEVANO SPESSO DISERTATO QUELL'IMPEGNO POLITICO ED ISTITUZIONALE ASSOLUTAMENTE NECESSARIO PER IL BUON GOVERNO DELLA CITTA'''.

DALLA AUTOCRITICA ALL'ESORTAZIONE, I FIRMATARI AFFERMANO DI ATTENDERSI ''DA QUANTI ABBIANO RESPONSABILITA' PUBBLICHE IL COMPLETAMENTO DI UNA CORAGGIOSA E RADICALE OPERA DI BONIFICA DELLA POLITICA MILANESE NELLE SUE REGOLE, A PARTIRE DA QUELLE ELETTORALI, NEI SUOI STRUMENTI, NELLE FORME DI AGGREGAZIONE DEL CONSENSO E SOPRAtTUTTO NEL RICAMBIO ESTESO DI UNA CLASSE POLITICA CHE APPARE, ANCHE LADDOVE NON DIRETTAMENTE IMPLICATA NEGLI ILLECITI, AMPIAMENTE DELEGITTIMATA DALLA SUA COLPEVOLE CONNIVENZA CON UN SISTEMA DI CORRUZIONE''.

(CAR/RDA/ADNKRONOS)