QUIRINALE: GRAN 'LAVORIO' DEGLI ANDREOTTIANI
QUIRINALE: GRAN 'LAVORIO' DEGLI ANDREOTTIANI

roma, 13 mag. -(adnkronos)- ''vedrete, il presidente della repubblica lo eleggeremo alla quinta votazione''. la 'profezia' e' di paolo cirino pomicino, al suo arrivo a montecitorio prima dello scrutinio di stamattina. ma il ministro non si e' sbilanciato sul nome del prossimo capo dello stato, piuttosto oggi ha 'lavorato' incessantemente nel transatlantico attraverso una seria fittissima di colloqui con numerosi 'grandi elettori' di tutti i partiti.

fra i contatti di pomicino, quello con i segretari del pli altissimo e dell'msi fini, e con il capogruppo dei verdi rutelli. stesso 'attivismo' del ministro del bilancio hanno dimostrato anche nino cristofori e paolo del mese, suoi colleghi della corrente dc che fa capo a giulio andreotti. poi, a fine mattinata, pomicino e cristofori sono rimasti a lungo nello studio di andreotti alla camera per fare con lui il punto della situazione.

''lavoriamo per far emergere meglio una candidatura dc -ha spiegato cristofori subito dopo aver salutato andreotti- noi non possiamo solo gettare nella mischia un candidato. se lo presentiamo, dobbiamo anche farlo vincere''. quale candidato? ''se dicessi che non voglio votare per andreotti, direi una bugia - risponde cristofori- ma ripeto: l'importante e' che ci sia un candidato della dc. anche forlani va benissimo''. e' una scelta che dipende solo da voi? ''da noi prima di tutto -spiega il sottosegretario- ma la situazione e' ancora interlocutoria, vedremo venerdi' mattina all'assemblea dei 'grandi elettori' dc...''.

pomicino invece evita, a fine mattinata, di commentare lo stato delle trattative e scherza sui colloqui di oggi: ''ma quale quirinale? abbiamo parlato di calcio...''.

(pnz/zn/adnkronos)