QUIRINALE: MARTELLI, ''BRUTTO E VECCHIO COPIONE''
QUIRINALE: MARTELLI, ''BRUTTO E VECCHIO COPIONE''

ROMA, 13 MAG. - (ADNKRONOS) - ''E' UN BRUTTO E VECCHIO COPIONE CHE NON MI DIVERTE AFFATTO, E' LO SPECCHIO DI UN SISTEMA LOGORO, CHE NON HA SENSO''. CLAUDIO MARTELLI SEMBRA TROVARE NELLA PRIMA VOTAZIONE PER IL CAPO DELLO STATO UNA CONFERMA DELLA NECESSITA' DI VOLTARE PAGINA.

''E' ASSURDO - RIFLETTE - CHE IN UN PAESE MODERNO E AVANZATO SI DEBBA PROCEDERE IN QUESTO MODO...CI FOSSE ALMENO UN BALLOTTAGGIO TRA I CANDIDATI CHE HANNO OTTENUTO PIU' VOTI''.

ANCHE IL CAPOGRUPPO AL SENATO FABIO FABBRI SOLLECITA UNO SCROLLONE, VISTO CHE, A SUO AVVISO, ''QUELLO CHE STA AVVENENDO IN QUESTI GIORNI E IN QUESTE ORE E' LA CONFERMA CHE QUESTA PROCEDURA PER L'ELEZIONE DEL CAPO DELLO STATO E' ASSOLUTAMENTE OBSOLETA E FINISCE PER RIASSUMERE LA CRISI DEL SISTEMA POLITICO''. E' ORA, QUINDI, ''E GIA' CON RITARDO DI MOLTI ANNI, DI SCEGLIERE LA STRADA MAESTRA DELLA ELEZIONE DIRETTA DEL CAPO DELLO STATO, LA REALIZZAZIONE DEL PASSAGGIO DALLA SOVRANITA' DEI PARTITI A QUELLA DEL POPOLO''.

(COR/AS/ADNKRONOS)