CANNES: AUGUST PARLA DI ''CON LE MIGLIORI INTENZIONI
CANNES: AUGUST PARLA DI ''CON LE MIGLIORI INTENZIONI

Cannes, 13 Mag. (Adnkronos) - ''Non sono bravo a fare pronostici, certo mi sembra difficile che vinca due volte lo stesso autore'': cosi' Bille August, regista di ''con le migliori intenzioni', sulla possibilita' che il suo film in concorso a Cannes bissi il successo di ''Pelle il conquistatore'', palma d'oro 1988. Eppure il quarantaquatrenne regista di Copenaghen e' piu' che soddisfatto del riconoscimento che gli e' arrivato da Ingmar Bergman: il maestro svedese e' autore del soggetto e della sceneggiatura del film, che narra la storia d'amore dei suoi genitori. ''Ha voluto vedere il film da solo. Ma il giorno dopo -racconta August- quando mi ha visto mi ha abbracciato, era molto commosso e felice e mi ha detto che non poteva venire meglio di cosi'.

''Per me -prosegue il regista- Bergman e' una delle poche leggende ancora esitenti e forse e' il piu' grande sceneggiatore del mondo: e' estremamente intelligente, sensibile e ora che ha quasi 74 anni e non si sente piu' di dirigere, mette tutta la sua energia nella scrittura''. In questo caso il risultato e' stato quello che August definisce ''la piu' bella storia d'amore che avessi mai letto, un lungo viaggio in un universo d'amore''. Il 10 agosto l'autore di ''con le migliori intenzioni'' iniziera' in POrtogallo le riprese di un altro progetto cdhe gli sta molto a cuore: un film tratto dal libro di Isabel Allende ''La casa degli spiriti''. (Segue)

(val/PE/Adnkronos)