GOVERNO: LE TRE EMERGENZE SECONDO IL PDS
GOVERNO: LE TRE EMERGENZE SECONDO IL PDS

Roma, 18 giu. - (adnkronos) - Emergenza morale, risanamento e sviluppo economico, lotta alla criminalita' organizzata: in tre argomenti il Pds racchiude le emergenze che il prossimo governo dovra' affrontare. In un documento presentato ieri al presidente della Repubblica e allegato alla relazione letta oggi da Achille Occhetto in direzione il Pds fissa le condizioni per una sua eventuale partecipazione al prossimo governo. Il documento -in tutto otto pagine dattiloscritte- e' stato redatto da alcuni esperti del partito con la supervisione dello stesso Occhetto e servira' da base anche al confronto in svolgimento in direzione.

Emergenza morale: Il partito democratico della sinistra propone una ''immediata terapia d'urto'' contro la corruzione politica e amministrativa. I partiti si debbono ritirare dagli ''spazi indebitamente occupati'' e si deve imporre -secondo il Pds- la rigorosa separazione tra politica e amministrazione. Andranno riviste, tra l'altro, le norme su appalti e forniture di opere pubbliche, l'intervento straordinario nel mezzogiorno e si dovranno sopprimere i comitati dei garanti delle Usl, affidandone la gestione alle regioni e il controllo ai comuni.

Il Pds chiede l'azzeramento delle nomine di competenza del governo e la verifica degli appalti in corso sulle grandi opere pubbliche, oltre alla soppressione dell'efim. IL risparmio che ne consegue dovra' essere destinato all'approvvigionamento idrico nel sud, alla qualita' dell'ambiente e all'efficienza della giustizia. (segue)

(red/pan/adnkronos)