GOVERNO: NAPOLITANO SU COLLOQUIO CON AMATO (2)
GOVERNO: NAPOLITANO SU COLLOQUIO CON AMATO (2)

(ADNKRONOS) - ''NOI FACCIAMO LA NOSTRA PARTE COME PARLAMENTO - HA QUINDI SOTTOLINEATO NAPOLITANO - MENTRE SI CERCA DI DARE LA SOLUZIONE ALLA CRISI DI GOVERNO E POI OVVIAMENTE LE DUE STRADE SI INCONTRERANNO NELLO SVOLGIMENTO NORMALE DI UNA ATTIVITA' PARLAMENTARE CHE ABBIA COME INTERLOCUTORE UN GOVERNO NELLA PIENEZZA DEI SUOI POTERI''.

NAPOLITANO HA QUINDI INFORMATO I CRONISTI CHE NEL COLLOQUIO CON AMATO SI E' PARLATO ''IN MODO PARTICOLARE DI QUESTIONI CHE POSSONO ESSERE AFFRONTATE GIA' IN SEDE PARLAMENTARE E SU CUI POI IL GOVERNO MANIFESTERA' ANCHE IL SUO INTERESSE E DARA' IL SUO CONTRIBUTO''. ''PER ESEMPIO - HA SPECIFICATO - MI RIFERISCO ALLE QUESTIONI RELATIVE ALLA RIFORMA DELL'IMMUNITA' PARLAMENTARE, ALL'ESAME DELLE PROPOSTE RELATIVE ALLA DISCIPLINA DELLE SPESE ELETTORALI E DEL FINANZIAMENTO DEI PARTITI, QUESTIONI CHE POI SI METTERANNO ANCHE SU UN BINARIO PIU' GENERALE NELLA COMMISSIONE BICAMERALE PER LE RIFORME ISTITUZIONALI''.

(COR/BB/ADNKRONOS)