GOVERNO: SPADOLINI RICEVE AMATO
GOVERNO: SPADOLINI RICEVE AMATO

Roma, 18 Giu. (Adnkronos) - Il presidente del senato Giovanni Spadolini ha ricevuto a Palazzo Madama l'on. Giuliano Amato il quale gli ha comunicato ufficialmente di avere ricevuto l'incarico dal capo dello stato di formare il nuovo governo. Nel corso del cordiale incontro, il presidente Spadolini ha espresso all'on. Amato fervidi auguri di buon lavoro per il compito che lo attende.

Al termine del colloquio, Spadolini -conversando con i giornalisti- ha messo in luce la necessita' di procedere, una volta che la crisi di governo sara' risolta, alla costituzione di una commissione bicamerale per le riforme istituzionali. Il presidente del senato ha poi indicato nella legge elettorale uno dei primi adempimenti che dovranno essere portati a termine dall'undicesima legislatura in vista di rispondere col necessario largo consenso alle sollecitazioni referendarie, volte a stabilire un piu' diretto rapporto fra elettore ed eletto.

Spadolini, nel rinnovare l'augurio che possa essere superata l'attuale delicata fase politico-istituzionale con la formazione del nuovo governo, ha auspicato che camera e senato possano al piu' presto dare avvio all'attivita' legislativa necessario in particolare all'adeguamento normativo previsto dal trattato di Maastricht che deve rappresentare la vera e propria stella polare dell'italia, indipendentemente dal ''no'' di Copenaghen o dalle riserve che possano venire da altre parti. ''C'e' il rischio concreto che l'Italia possa non presentarsi con le carte in regola all'appuntamento europeo -ha detto Spadolini- dobbiamo guardarci dagli allarmismi e dai facili catastrofismi, ma dobbiamo essere anche consapevoli che senza un attento lavoro di revisione e armonizzazione della nostra legislazione con quella dei partner europei, e, tanto piu', senza una incisiva opera di risanamento dei conti della finanza pubblica la strada sara' tutta in salita. L'Europa ha bisogno dell'Italia ma e' certo che non puo' fermarsi ad aspettarci se non saranno al piu' presto colmate tutte le inadempienze''.

(Gsm/PE/ADNKRONOS)