PDS: OCCHETTO (2) - NON SIAMO AVENTINIANI
PDS: OCCHETTO (2) - NON SIAMO AVENTINIANI

(Adnkronos) - Se il pds lascia sospeso il proprio orientamento non assume pero' ''una posizione aventiniana''. Sente -continua Occhetto- ''tutta la responsabilita' democratica del momento. In questo senso e con questo spirito ci siamo espressi, gia' dalla prima consultazione con il presidente della repubblica''. Un ostacolo e' stato rimosso ed e' la candidatura che Craxi ha ritirato. Tutto cio' ha ''determinato una situazione nuova che portera' questa mattina al conferimento dell'incarico''.

Sono stati ''rimossi il blocco e le imposizioni che avevano dominato le consultazioni'' anche se -secondo Occhetto- la logica e' ancora quella del quadripartito. Il pds attende ora il presidente incaricato al vaglio dei programmi e della struttura di governo e si riserva ''nella sede parlamentare, in occasione della discussione sulla fiducia'' di esprimere il suo giudizio.

Tuttavia se il pds decidesse di non aderire al prossimo esecutivo il programma esposto ieri a Scalfaro determinera' la sua ''linea di opposizione'', che permetta di ''intervenire sui punti essenziali di contraddizione e di squilibrio della societa'''. Tra questi il pds mette la difesa del salario, delle pensioni, dei diritti contrattuali e dell'occupazione sui quali manterra' la sua fermezza. (Segue)

(Ruf/pe/adnkronos)