PDS: TORTORELLA
PDS: TORTORELLA

Roma, 18 Giu. -(Adnkronos)- Il dibattito sul rinnovamento del partito dovra' sfociare necessariamente in un congresso anticipato perche' una conferenza di organizzazione non basterebbe a contenere le questioni che stanno dinanzi al Pds. E' questa la posizione espressa da Aldo Tortorella, della componente dei comunisti democratici il quale nel suo intervento ha condiviso la relazione del segretario in particolar modo ''sulla collocazione del partito e sui temi della sua costituzione interna''.

L'esponente dell'area ingraiana ritiene che l'incarico per la formazione del governo conferito a Giuliano Amato ''segna un colpo ad una forma di arroganza personale e ad un metodo particolarmente intollerabile e segna dunque uno scacco che sarebbe erroneo ignorare. L'incarico rappresenta, contemporaneamente, il premio al suggeritore di quella politica che ha portato il nostro paese dove si trova ora''. Tortorella pensa che il dialogo col Psi vada mantenuto e alimentato e indica il collegamento con esponenti come Ottaviano Del Turco.

Riguardo al rinnovamento del partito -dopo aver ricordato di aver proposto nelle due ultime riunioni del coordinamento politico il tema del congresso- Tortorella pensa ad un congresso che non sia ''un appuntamento di scontro o di resa dei conti'' ma una occasione per ''uno sforzo comune per fondare davvero il nuovo partito''.

(Red/Pan/Adnkronos)