CULTURA ITALIANA: SOLO LA TV (2)
CULTURA ITALIANA: SOLO LA TV (2)

(Adnkronos) - Secondo la ricerca presentata da Luciano Abis e Giuseppe Richieri della Makno le migliori posizioni occupate dai prodotti librari italiani sono in Francia e nel Regno Unito con circa il 25 per cento delle importazioni dalla cee in ciascuno dei due paesi.

Sul totale dei film distribuiti nei diversi paesi della cee la parte dei film italiani e' costantemente diminuita nel corso degli anni '80: la situazione e' peggiorata soprattutto in Germania e in Spagna dove la presenza di film italiani e' passata rispettivamente dal 13 al 3 per cento e dal 14 al 6 per cento.

Nel campo discografico le esportazioni di prodotti italiani sono poco significative anche se negli ultimi tre anni all'estero si sono registrati evidenti successi per la musica leggera italiana grazie in particolare ad una ristretta rosa di artisti che hanno trovato un buon apprezzamento in quasi tutti i paesi della Cee.

Le esportazioni di prodotti televisivi italiani si riducono ad un limitato numero di titoli e riflettono una situazione piu' generale: la scarsa circolazione dei prodotti televisivi europei all'interno della comunita'. In compenso, l'Italia e' il solo paese europeo a gestire con successo una rete tv in un altro paese della comunita': e' il caso della Fininvest in Spagna con la ''Cinco''. La situazione italiana -secondo la ricerca Makno- sconta innanzitutto alcuni limiti interni che riducono o comunque condizionano la propensione e le iniziative imprenditoriali e commerciali delle imprese italiane verso l'estero. Il peso della burocrazia, i vincoli politici e sindacali, la bassa qualita' dei servizi pubblici rallentano il dinamismo delle imprese, determinano un sensibile aumento dei costi ed una riduzione di competitivita' del prodotto. (Segue)

(Dac/Pan/adnkronos)