DC: LA SCISSIONE NON E' DIETRO L'ANGOLO
DC: LA SCISSIONE NON E' DIETRO L'ANGOLO

ROMA, 23 GIU. (ADNKRONOS) - ''SEGNI? SEGNI STA BENE...''. GERARDO BIANCO PASSEGGIA A MONTECITORIO IN UN TRANSATLANTICO SEMIDESERTO E A CHI GLI CHIEDE SE DAVVERO CI SIA IL RISCHIO DI UN ''ESODO'' DEI ''PATTISTI'' FUORI DELLA DC, REPLICA SOLTANTO CON QUESTA BATTUTA.

NON VEDE DIETRO L'ANGOLO UN REALE PERICOLO DI SCISSIONE TARCISIO GITTI. ''SENZA AVER LETTO IL PROGRAMMA DI GIULIANO AMATO - AGGIUNGE - MI PARE PREMATURO AFFRONTARE QUESTO PROBLEMA. CREDO INFATTI CHE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO INCARICATO NON POTRA' NON INSERIRE UN CAPITOLO CONSISTENTE SULLE RIFORME. SOPRATTUTTO DOPO IL 5 APRILE''. QUANTO AI RIPETUTI INVITI DI MARIO SEGNI AL RINNOVAMENTO NELLA DC, SECONDO L'ESPONENTE DELLA SINISTRA DEL PARTITO, ''IL PROBLEMA E' COMUNE, ANCHE PERCHE', SE NON SI RINNOVA, LA DC SUBIRA' NON UNA SCISSIONE,MA SI SPAPPOLERA' ''.

POCO CONVINTO CHE MARIO SEGNI FINIRA' PER ABBANDONARE IL SUO PARTITO D'ORIGINE O PER ESSERNE ESPULSO, ANCHE RENZO LUSETTI. ''COME SI FA A DAR LUOGO AD UNA SCISSIONE PROPRIO ADESSO CHE QUALCOSA SI E' MOSSO? -SI DOMANDA- ANCHE SE QUALCUNO POI, VOTASSE CONTRO LE INDICAZIONI DELLA DC NON LO FARANNO CERTAMENTE TUTTI I 'PATTISTI' DC IN BLOCCO. SEGNI E' COERENTE CON LE SUE CONVINZIONI, MA LA DC NON LO ESPELLERA' NEPPURE SE VOTASSE IN MANIERA DIFFORME DAL PARTITO''. QUANTO ALLE PREVISIONI DI PADRE SORGE, SULLA NASCITA DEL SECONDO PARTITO CATTOLICO, LUSETTI SI DICE CERTO CHE IL GESUITA ''AGITA QUESTO SPAURACCHIO PER IL BENE DELLA DC''.

(RED/PE/ADNKRONOS)