EDITORIA: ''IL POPOLO'' POLEMIZZA CON ''L'INDIPENDENTE''
EDITORIA: ''IL POPOLO'' POLEMIZZA CON ''L'INDIPENDENTE''

Roma, 23 Giu. -(Adnkronos)- ''Il popolo'' con un corsivo di Bertoldo, polemizza con ''l'Indipendente'' e soprattutto con il suo direttore Vittorio Feltri. Nel rilevare che ''l'indipendente'' era nato per trasferire nel nostro paese un modello di informazione di tipo anglosassone, Bertoldo osserva tra l'altro che ''l'Indipendente'' dopo ''un difficile e contraddittorio tirocinio iniziale ha trovato con sicurezza la sua strada sotto la guida oxfordiana di Vittorio feltri: il quale ama concludere gli editoriali piu' impegnativi con la frase: 'ma va a da' via il ciapp': che, come e' noto, e' una tipica espressione usata dalla nobilta' inglese del '700 per manifestare il proprio disappunto''.

Bertoldo osserva poi che e' soprattutto ''il senso sottile delle sfumature che caratterizza la prosa delicata e penetrante di Feltri. L'altro giorno per incitare Segni ad uscire dalla dc, egli osservava: 'Segni ha pienamente ragione di non voler sedersi accanto a bancarottieri quali Andreotti e Forlani...' dove non e' arduo scorgere una critica velata e quasi impercettibile agli attuali dirigenti della dc''.

''Da qualche parte -conclude Bertoldo- si mormora che 'l'indipendente' per sopraggiunte difficolta' economiche rischierebbe la chiusura. Sarebbe una grave perdita non solo per la liberta' di stampa in Italia ma anche per la civilta', la cultura, la sensibilita' del giornalismo politico nostrano. Impedirebbe soprattutto a Vittorio Feltri di guadagnare nuovi importanti traguardi sul piano dello stile e della serieta' professionale''.

(Gug/Pan/adnkronos)