FONDI PCUS: MSI SOSPENDERE CONTRIBUTI A PDS
FONDI PCUS: MSI SOSPENDERE CONTRIBUTI A PDS

ROMA, 23 GIU. (ADNKRONOS)- IL MSI-DN HA CHIESTO UFFICIALMENTE AL PRESIDENTE DELLA CAMERA, ON. GIORGIO NAPOLITANO, DI RIUNIRE L'UFFICIO DI PRESIDENZA DI MONTECITORIO PER ESAMINARE IL CASO E LE VIOLAZIONI DI LEGGE COMPIUTE DAL PCI IN MERITO AI FINANZIAMENTI PROVENIENTI DA MOSCA, APPLICANDO DI CONSEGUENZA LA LEGGE SUL FINANZIAMENTO PUBBLICO AI PARTITI E SOSPENDENDO I CONTRIBUTI AL GRUPPO COMUNISTA-PDS. LO HA ANNUNCIATO IL PRESIDENTE DEI DEPUTATI MISSINI, ON. GIUSEPPE TATARELLA, RENDENDO NOTA LA LETTERA INVIATA DALL'ON. MIRKO TREMAGLIA A NAPOLITANO ED AI QUESTORI DI MONTECITORIO SULL'ARGOMENTO. IN PRECEDENZA TREMAGLIA AVEVA RIVOLTO LA STESSA RICHIESTA ALL'EX PRESIDENTE DELLA CAMERA, ON. NILDE JOTTI, LA QUALE NON AVENDO TRASMESSO GLI ATTI COME SUO DOVERE ERA STATA DENUNCIATA DAL DEPUTATO MISSINO PER OMISSIONE DI ATTI D'UFFICIO.

L'INIZIATIVA SEGUE QUELLE SUCCEDUTESI DAL 1978 - ANNO IN CUI TREMAGLIA PRESENTO' LA PRIMA INTERROGAZIONE SUI FINANZIAMENTI AL PCI PROVENIENTI DA MOSCA - ALL'ATTUALE LEGISLATURA, IN APERTURA DELLA QUALE E' STATA PRESENTATA LA PROPOSTA DI LEGGE TREMAGLIA, A NOME DELL'INTERO GRUPPO PARLAMENTARE PER ISTITUIRE UNA COMMISSIONE D'INCHIESTA SUI RAPPORTI TRA L'EX PCI E L'EX URSS ATTRAVERSO SOCIETA' LEGATE DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE A BOTTEGHE OSCURE.

(COM/BB/ADNKRONOS)