RAI: SODANO AL CONVEGNO ADRAI-USIGRAI (RIF. N. 155)
RAI: SODANO AL CONVEGNO ADRAI-USIGRAI (RIF. N. 155)

ROMA, 23 GIU. (ADNKRONOS)- LA SITUAZIONE ATTUALE IMPONE UNA RIFLESSIONE PROFONDA SULLA VALIDITA' E LA FUNZIONALITA' DELL'ASSETTO TELEVISIVO IN GENERE E DELLA RAI IN PARTICOLARE, SUL TIPO DI RAPPORTO CHE DEVE INTERCORRERE FRA QUESTO SISTEMA E LE ISTITUZIONI E SUL CONTENUTO STESSO DEL PRODOTTO TELEVISIVO''.

COSI' HA DICHIARATO IL DIRETTORE DI RAIDUE GIAMPAOLO SODANO INTERVENENDO AL CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA ASSOCIAZIONE DEI DIRIGENTI E DAL SINDACATO DEI GIORNALISTI DELLA RAI. ''IL SISTEMA TELEVISIVO, DISEGNATO DALLA VETUSTA LEGGE 103/75 E DALLA PIU' RECENTE LEGGE MAMMI', APPARE INFATTI SUPERATO; E' UN SISTEMA TELEVISIVO BLOCCATO PER UN VERSO ED ECCESSIVAMENTE RICCO E SUPERFICIALE IN TEMA DI PROGRAMMAZIONE E PALINSESTO''.

''OGGI SI IMPONE LA NECESSITA' - HA PROSEGUITO SODANO - DI RIPENSARE SIA L'ASSETTO DEL SISTEMA TELEVISIVO CREANDO NUOVE COMPETENZE E NUOVI SEGMENTI INDUSTRIALI NEL MERCATO INTERNO E INTERNAZIONALE, SIA ADEGUENDO PROGRAMMAZIONE E PRODUZIONE ALLE NUOVE REALTA' DEGLI ANNI '90.

''SI TRATTA CIOE' DI SVINCOLARSI DA VECCHIE LOGICHE E VECCHIE ESIGENZE PER AVVIARE PROPOSTE SU SISTEMI E PRODOTTI CAPACI DI ADEGUARSI AL NUOVO CHE AVANZA. NON SI TRATTA PIU' DI DISCUTERE SE ACCOGLIERE NUOVI PARTITI NEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA RAI O DI RIFLETTERE SUL RUOLO DELL'AZIENDA COME SERVIZIO PUBBLICO NEL SISTEMA PARLAMENTARE O IMPRESA PUBBLICA NEL SISTEMA A PARTECIPAZIONE STATALE, MA SI TRATTA DI RIPENSARE COMPLESSIVAMENTE L'INTERO SISTEMA DI AZIENDE CHE NE FANNO PARTE E I LORO PRODOTTI''. (SEGUE).

(COM/BB/ADNKRONOS)