4 LUGLIO: A UN ANNO DAL GOLFO LA FESTA E' FINITA
4 LUGLIO: A UN ANNO DAL GOLFO LA FESTA E' FINITA

Los Angeles, 4 lug. (adnkronos)- Ad un anno dal Golfo per l'America la festa e' finita: il 216esimo anniversario dell'Indipendenza americana non viene certo celebrato con le trionfali parate dell'anno scorso, con le truppe americane reduci dal golfo che sfilavan per le strade di tutte le grandi metropoli americane, da New York a Washington, da Los Angeles a Chicago. La ''sbornia'' del golfo - scrivono oggi tutti i maggiori giornali americani - e' smaltita. Lo sa bene George Bush, calato nei sondaggi di popolarita' dall'80 al 30 per cento nel giro di dodici mesi, e lo sa l'America che festeggia questo 4 luglio con un primato storico che la dice lunga sul suo stato di salute: l'indice di disoccupazione ha toccato la soglia del 7,8 per cento, tetto mai sfiorato in passato.

La ''summa'' dell'insoddisfazione americana e' forse a Los Angeles - come scrive oggi il ''Los Angeles Times'' - passata dalla parata trionfale dello scorso anno, attraverso ''l'Intifada nera'' per la scandalosa sentenza di assoluzione nel processo contro i poliziotti - bianchi - che hanno pestato a sangue l'automobilista - nero - Rodney King.

''C'era tanta speranza, tanto entusiasmo un anno fa - ricorda Dorothy Hakman, proprietaria del leggendario Snow White Cafe - me ora e' scomparso tutto, come una trottola impazita. Questo paese sta andando in pasto ai cani, non potrebbe andare peggio di cosi'''. (segue)

(liv/bb/adnkronos)