AFGHANISTAN: MOJADDIDI CHIEDE LA LOYA JIRGA
AFGHANISTAN: MOJADDIDI CHIEDE LA LOYA JIRGA

Islamabad, 4 lug (adnkronos/xinhua) - L'ex presidente ''ad interim'' dell'Afghanistan, Sibghatullah Mojaddidi, ha chiesto la convocazione anticipata della ''Grande Assemblea, o ''Loya Jirga'' per accelerare il ritorno alla normalita' e il ripristino dell'autorita' centrale nel paese. Mojaddidi, tornato nei giorni scorsi a Peshawar, la capitale della provincia di nord-ovest del Pakistan divenuta una corta di capitale in esilio afghana negli ultimi 14 anni, dopo avere lasciato la presidenza a Burhanuddin Rabbani, ha ricordato l'importanza di riunire la Loya Jirga per evitare il precipitare della situazione politica. Mojaddidi ha precisato cosi' di voler dare voce alla volonta' della maggior parte dei consigli mujahidin da lui presieduti.

Sicuro della capacita' di Rabbani di ''soddisfare le speranze di coloro che vogliono il ritorno dell'Afghanistan alla pace'', Mojaddidi ha anche ricordato che nei suoi due mesi di presidenza ha combattuto duramente per il ritorno alla normalita' della capitale Kabul. Ma non ha voluto commentare la decisione di Rabbani di sciogliere le milizie dei mujahidin da lui peraltro definite ''una istituzione di pari livello delle forze armate di una nazione''. Il presidente uscente ha precisato di essere tornato a Peshawar solo per incontrare i membri della famiglia e per sottoporsi a cure mediche e di essere pronto nei prossimi tempi a fare ritorno a Kabul, dove non intende sottrarsi ai suoi doveri politici smentendo cosi' le voci secondo cui si sarebbe trasferito per sempre in Europa.

(sip/as/adnkronos)