G7: LA STORIA (6)
G7: LA STORIA (6)

(adnkronos) -

VENEZIA (22-23 GIUGNO 1980)

Due gravi avvenimenti internazionali caratterizzano l'apertura del summit italiano: il sequestro degli ostaggi americani in Iran (novembre 1979), ma soprattutto l'invasione sovietica dell'Afghanistan (dicembre 1979) che proiettano sul tavolo dei negoziato il problema dei rapporti est-ovest.

La dichiarazione finale si limita a condannare genericamente il sequestro di personale diplomatico sollecitando l'adesione delle nazioni partecipanti alla nuova convenzione internazionale in materia. Per l'Afghanistan i sette si producono solo in una richiesta di ''immediato e totale'' ritiro delle forze di occupazione, confermando il boicottaggio alle olimpiadi di mosca.

In campo economico ancora in primo piano l'energia: si decide di accogliere una risoluzione dell'AIE del maggio 1980 che indicava per il 1985 un'ulteriore riduzione dell'import complessivo di greggio pari a quattro milioni di barili al giorno. Viene anche adottata una strategia tesa a ridurre il peso strategico del petrolio sul fabbisogno energetico complessivo dal 53 al 40 per cento entro il 1990, puntando soprattutto su carbone e nucleare. (segue)

(red/as/adnkronos)