G7: LA STORIA
G7: LA STORIA

Monaco, 4 lug - (adnkronos) - La storia dei vertici economici fra i sette paesi a maggior sviluppo industriale (G7 per brevita') e' cominciata esattamente 17 anni fa. Ecco una breve storia dei summit e delle loro decisioni.

RAMBOUILLET (15-17 NOVEMBRE 1975).

Il primo appuntamento tra i sette ''grandi'' si svolge in Francia su iniziativa di Valery Giscard D'Estaing e Helmut Schmidt. L'idea iniziale di un incontro ''informale'', ''lontano da occhi e orecchie indiscrete'', si rivela immediatamernte un fallimento. I giornalisti che seguono il primo vertice sono ''solo'' 200, contro i 2500 odierni. L'accordo guida di questo vertice e' rappresentato dall'intesa monetaria tra Francia e Stati Uniti. Giscard infatti rinuncia all'idea di tornare ad un sistema di cambi fissi e, dall'altra parte, gli Stati Uniti si impegnano a compiere sforzi maggiori per evitare e prevenire ampie oscillazioni della moneta americana.

Si discute sulle strategie di ripresa economica, e sulle ''tentazioni protezionistiche''. Una particolare responsabilitta' per l'espansione del commercio mondiale viene attribuita alle politiche economiche dei paesi le cui bilance dei pagamenti sono in deficit, come l'Italia ed il Regno Unito.

Nonostante la crisi energetica fosse uno degli argomenti principali alla base della convocazione del vertice, il comunicato finale, liquida l'argomento con poche battute generiche. (segue)

(red/as/adnkronos)