GOVERNO: LETTERA DIMISSIONI MANCINO (2)
GOVERNO: LETTERA DIMISSIONI MANCINO (2)

(Adnkronos) - ''L'incompatibilita' tra ufficio parlamentare e quello di governo -scrive ancora Mancino nella lettera- contribuisce infatti ad una distinzione di ruoli tra parlamento e governo, che e' il presupposto di una necessaria e fisiologica dialettica tra i due organi, feconda per la funzionalita' del sistema''.

Il cumulo delle due cariche, viceversa, secondo il titolare del Viminale ''rischia di comprimere l'autonomia del parlamento, il quale concorre a formare l'indirizzo politico e determina una distorsione nella fondamentale funzione di controllo che viene ad esplicarsi con la partecipazione degli stessi controllati''.

Mancino ricorda quindi che ''spesso la maggioranza si realizza col voto determinante dei parlamentari ministri o sottosegretari con intuibili disfunzioni nell'espletamento dei doveri istituzionali a danno o delle camere o dell'attivita' di governo''. (segue)

(Red/zn/Adnkronos)