I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (2): L'ESTERO
I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (2): L'ESTERO

PARIGI. CITTA' ASSEDIATE, TRAFFICO IMPAZZITO, BENZINA INTROVABILE, FABBRICHE CHIUSE E OPERAI IN CASSA INTEGRAZIONE: SI FANNO SEMPRE PIU' DRAMMATICHE LE CONSEGUENZE DELLA DURA PROTESTA DEI CAMIONISTI FRANCESI CHE DA SEI GIORNI PARALIZZANO LA FRANCIA. I CONDUCENTI DEI TIR MANIFESTANO CONTRO L'INTRODUZIONE DI UNA NUOVA PATENTE 'A PUNTI', PENALIZZANTE NEL CASO DI INFRAZIONI AL CODICE DELLA STRADA. E' FALLITO ANCHE UN ULTIMO TENTATIVO DEL MINISTRO DEI TRASPORTI FRANCESE PER FAR TOGLIERE I BLOCCHI DALLE STRADE PRIMA DEL FINE SETTIMANA, CHE COINCIDE CON L'ESODO DELLE VACANZE.

SARAJEVO. E' ARRIVATO NELLA CAPITALE BOSNIACA IL MEDIATORE DELLA CEE, LORD CARRINGTON, CHE TENTERA' DI METTER FINE ALLA GUERRA NEL PAESE; GIUNTI ANCHE I PRIMI AEREI CON MEDICINALI E GENERI ALIMENTARI IN AIUTO ALLA POPOLAZIONE, STREMATA DA DUE MESI DI ASSEDIO. A BRUXELLES, INTANTO, LA COMMISSIONE CEE HA CONCESSO AI PAESI DELLA EX JUGOSLAVIA COINVOLTI NEL CONFLITTO INTERETNICO AIUTI UMANITARI PER 180 MILIARDI DI LIRE. IN SEGUITO AL PIANO DI INTERVENTO MILITARE IN APPOGGIO ALLA FORZA MULTINAZIONALE DI PACE DELL'ONU, TRA OGGI E DOMANI ANCHE ALCUNI VELIVOLI DELL'AERONAUTICA MILITARE ITALIANA INIZIERANNO IL TRASPORTO DI GENERI DI PRIMA NECESSITA'. GIUNTO IERI A BELGRADO MILAN PANIC, L'UOMO D'AFFARI SERBO-AMERICANO, DESIGNATO PER L'INCARICO DI PRIMO MINISTRO DELLA FEDERAZIONE JUGOSLAVA, CHE DOVRA' COSTITUIRE IL NUOVO GOVERNO. PANIC SI E' SUBITO RECATO DAL PRESIDENTE COSIC PER DEFINIRE TERMINI E MODALITA' DELL'INCARICO. E INTANTO IL PAPA ANNUNCIA UN SUO PROSSIMO VIAGGIO NELLA CATTOLICA CROAZIA.

PRAGA. IL PRESIDENTE CECOSLOVACCO VACLAV HAVEL NON E' STATO RIELETTO CAPO DELLO STATO. HAVEL NON CE L'HA FATTA NEMMENO AL SECONDO SCRUTINIO, QUANDO ERA RICHIESTA LA MAGGIORANZA SEMPLICE DEI COMPONENTI DEL PARLAMENTO BICAMERALE. ALL'INTELLETTUALE BOEMO SONO MANCATI SOPRATTUTTO I VOTI DEL GRUPPPO SLOVACCO GUIDATO DA MECIAR, CHE SI E' BATTUTTO PER LA FINE DELLO STATO UNITARIO. IL 16 LUGLIO PROSSIMO SI TERRA' UNA NUOVA VOTAZIONE CON DIVERSI CANDIDATI: HAVEL SI POTRA' RIPRESENTARE SOLO SE NESSUNO DI QUESTI RISULTERA' ELETTO.

ALGERI. DODICI ARRESTI SONO STATI EFFETTUATI AD ANNABA, LA CITTA' DOVE LUNEDI' SCORSO ERA STATO ASSASSINATO IL PRESIDENTE ALGERINO, MOHAMED BOUDIAF, MENTRE LEGGEVA IL SUO DISCORSO ALLA CASA DELLA CULTURA. UNA COMMISSIONE D'INCHIESTA SARA' NOMINATA PER FARE LUCE SULL'ASSASSINIO. INTANTO, ALI KAFI E' STATO UFFICIALMENTE NOMINATO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA E HA SUBITO CHIUSO OGNI SPIRAGLIO DI COLLABORAZIONE CON L'OPPOSIZIONE INTEGRALISTA ISLAMICA, DICHIARATA FUORILEGGE. (SEGUE)

(RED/GS/ADNKRONOS)