I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (4): LA CRONACA
I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (4): LA CRONACA

FIRENZE. UNDICI ORDINI DI CUSTODIA CAUTELARE NEL CAPOLUOGO TOSCANO PER LA SPECULAZIONE SUL PEEP, IL PIANO DI EDILIZIA ECONOMICA E POPOLARE MESSO A PUNTO DAL COMUNE. IL VALORE DELL'OPERAZIONE SI AGGIREREBBE SUI 18 MILIARDI DI LIRE. LE IPOTESI DI REATO PER GLI ARRESTATI VARIANO DALL'ASSOCIAZIONE A DELINQUERE ALLA CORRUZIONE, DALLA CONCUSSIONE ALL'ABUSO E ALLA RIVELAZIONE DI SEGRETI D'UFFICIO. L'OPERAZIONE VEDE COINVOLTI PERSONAGGI POLITICI, IMPRENDITORI E RESPONSABILI DI COOPERATIVE D'ABITAZIONE. TRA QUESTI, IL VICE-SINDACO DEMOCRISTIANO DI FIRENZE GIANNI CONTI, CHE SI E' COSTITUITO IERI POMERIGGIO IN QUESTURA, E SUA MOGLIE.

MILANO. PERQUISIZIONI E AVVISI DI GARANZIA, NELL'AMBITO DELLE INDAGINI SUI MERCATI ORTOFRUTTICOLI CITTADINI. GLI UFFICI DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA, DEL COMUNE E DIVERSE ABITAZIONI SONO STATE PERQUISITE IN CERCA DI PROVE E DOCUMENTI CHE HANNO AL CENTRO LA VICENDA DELLA SOGEMI, LA SOCIETA' DI GESTIONE DEI MERCATI ALIMENTARI MILANESI. AVVISI DI GARANZIA PER IL SOCIALISTA ANGELO CAPONE, EX ASSESSORE AL COMMERCIO E ATTUALMENTE AL TRAFFICO, PER IL DEMOCRISTIANO DARIO DI GENNARO, EX-PRESIDENTE DELLA SOGEMI E ORA PRESIDENTE DEL COMITATO REGIONALE DELLA DC LOMBARDA, PER IL SOCIALDEMOCRATICO MICHELE BURNENGO, EX-AMMINISTRATORE UNICO DEI MERCATI ALL'INGROSSO E PER COSTANTINO RADAELLI, PRESIDENTE DELLA FRIGOMERCATO. IL REATO IPOTIZZATO E' QUELLO DI CORRUZIONE.

CALTANISSETTA. CARABINIERI CONTRO IL PROCURATORE CAPO DELLA REPUBBLICA A GELA. GLI UOMINI DELL'ARMA HANNO DENUNCIATO AL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA IL GIUDICE ANGELO VENTURA, ACCUSANDOLO DI OPPORRE CONTINUI VETI A PROVVEDIMENTI DI CONTROLLO E DI INTERCETTAZIONE NEI CONFRONTI DI ALCUNI BOSS DELLA MAFIA LOCALE.

PALERMO. LA PROCURA DELLA REPUBBLICA DEL CAPOLUOGO SICILIANO HA SMENTITO CHE UN AVVISO DI GARANZIA SIA STATO INVIATO A CRISTOFORO FILECCIA, LEGALE DEL BOSS LATITANTE TOTO' RIINA. CONFERMATA INVECE L'INDAGINE APERTA SULLE SUE DICHIARAZIONI: 'RIINA E' IN SICILIA, E QUANDO NE HO LA NECESSITA' LO INCONTRO SENZA PROBLEMI', AVEVA DICHIARATO IN TV. RIINA, CAPOMAFIA CORLEONESE, E' RICERCATO DA TRENT'ANNI DALLE FORZE DELL'ORDINE. E IN QUESTO TRENTENNIO E' RIUSCITO A SPOSARSI IN CHIESA, A REGISTRARE LA NASCITA DI QUATTRO FIGLI E A PASSEGGIARE TRANQUILLAMENTE PER LE STRADE DI PALERMO. (SEGUE)

(RED/GS/ADNKRONOS)