FF SS: SCIOPERI CONTRO LA PRIVATIZZAZIONE
FF SS: SCIOPERI CONTRO LA PRIVATIZZAZIONE

Roma, 11 luglio (adnkronos) - Il sindacato dei ferrovieri Fisafs-Cisal che si oppone al progetto di trasformazione dell'ente Fs in Spa deliberato dal Cipe, ha proclamato una serie di scioperi a partire dal 25 luglio fino al 30 agosto.

Il sindacato, in una nota, specifica le ragioni di tale decisione: La delibera di privatizzazione delle fs ''e' incostituzionale perche' rappresenta l'espressione di un organo di governo 'in prorogatio' e privo del necessario rapporto fiduciario con il nuovo parlamento, espressione del voto del 5 aprile''.

Inoltre, secondo i ferrovieri, ''le fs non potevano essere comprese nelle privatizzazioni, in quanto non qualificate come 'ente pubblico economico, ente di gestione, azienda autonoma', come richiesto dalla legge n. 35/92''.

Il sindacato propone di ''Integrare'' il decreto di riforma delle fs ''con l'articolato dell'accordo ente-confederazioni sindacali, stipulato il 3 marzo 1992 con l'attuale amministratore straordinario e con l'approvazione del governo, che prevede la formula dell'Ente pubblico economico, organizzato in divisioni operative''.

I ferrovieri hanno quindi chiesto che sia preso un ''preciso impegno politico'' per annullare la privatizzazione che, denunciano, ''rischia di diventare di fatto operativa entro il prossimo mese di agosto''. Solo cosi', minacciano, potranno essere annullati gli scioperi dei prossimi mesi. (segue)

(red/as/adnkronos)