MANOVRA: IL DECRETO DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI (2)
MANOVRA: IL DECRETO DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI (2)

(adnkronos) - Le linee guida dell'intervento di risanamento sono cosi' indicate. ''primo cardine e' il raffreddamento dell'inflazione e, quale esigenza irrinunciabile, il riequilibrio del bilancio attraverso la razionalizzaione della dinamica della spesa nei settori previdenziale, sanitario, della finanza locale e del pubblico impiego e la correzione della finanza pubblica con una manovra immediata di contenimento articolata con riduzioni di spesa ed aumento di entrata''.

Ma oltre ad interventi ispirati alla neutralita' rispetto all'inflazione, l'azione governativa ''riafferma anche l'esigenza di una mirata lotta all'evasione e persegue un intento di equita' distributiva, facendo partecipare allo sforzo di risanamento tutte le fonti di ricchezza''.

E' per questa ragione, spiega la relazione del governo, che accanto a misure antievasione, vengono previsti prelievi straordinari. Il riferimento e' all'imposta sulla casa (gettito previsto 5760 miliardi di lire) ed a quella sui depositi (gettito previsto 5700 miliardi di lire). Sempre nell'ottica di un allargamento del numero dei contribuenti coinvolti nello sforzo di risanamento, la relazione ricorda l'aumento delle tasse di bollo e delle concessioni governative dal quale si prevede un gettito di 1900 miliardi di lire. (segue)

(red/gs/adnkronos)