MANOVRA: IL DECRETO DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
MANOVRA: IL DECRETO DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Roma, 11 lug. (adnkronos) - La crisi-politico istituzionale, ''che solo ora ha consentito la formazione del nuovo governo dopo le elezioni del 5-6 aprile, e' la causa prima dell'ulteriore aggravamento riscontrato nelle ultime settimane nei conti della finanza pubblica. Parte da questa considerazione la relazione di accompagnamento del testo del decreto legge messo a punto dal consiglio dei ministri di ieri in tema di politica economica.

L'evoluzione negativa della finanza pubblica, si legge nel documento, (gia' annunciata in tutta la sua gravita' con la relazione di cassa del 25 marzo scorso ove si quantifico' in 160mila miliardi il fabbisogno tendenziale del settore statale rispetto ai 127mila stabiliti dalla legge finanziaria) ha trovato nuovi motivi di peggioramento nel cattivo andamento dei tassi sui mercati finanziari per la situazione di grave incertezza politico istituzionale interna. A questa, prosegue la relazione, si e' sommato l'esito negativo del referendum danese sulla partecipazione all'unione economica e monetaria europea.

''Il governo -si legge- di fronte ad una situazione di indubbia emergenza, deve contrastare con decisione i gravi pericoli di involuzione economico-finanziaria''. (segue)

(red/gs/adnkronos)