MANOVRE: VIZZINI
MANOVRE: VIZZINI

ROMA, 11 LUG. -(ADNKRONOS)- ''SE ERAVAMO SULL'ORLO DI UN PRECIPIZIO, SPERIAMO PROPRIO DI NON FARE UN PASSO AVANTI. IN EFFETTI, IL GOVERNO, AL SUO ESORDIO CON LA MANOVRA ECONOMICA HA VARATO QUELLE LEGGI DELEGA SU PENSIONI, SANITA' FINANZA LOCALE E PUBBLICO IMPIEGO I CUI CONTENUTI ERANO PARTE INTEGRANTE DEL PROGRAMMA E CHE AVEVANO RICEVUTO QUALCHE APPREZZAMENTO ANCHE DA CHI NON AVEVA VOTATO LA FIDUCIA''. E' QUANTO RILEVA IL SEGRETARIO DEL PSDI CARLO VIZZINI.

''QUANTO ALLA PARTE CHE RIGUARDA IL RIENTRO PER IL '92 -PROSEGUE IL SEGRETARIO SOCIALDEMOCRATICO- SIAMO SODDISFATTI DELL'ACCOGLIMENTO DELLA NOSTRA RICHIESTA DI NON INTRODURRE L'ADDIZIONALE IRPEF, MENTRE RITENIAMO CHE LA PATRIMONIALE CHE NELLA SOSTANZA ANTICIPA DI UN ANNO L'ICI, VADA GRADUATA CON MAGGIORE EQUITA' A BENEFICIO DELLA PRIMA CASA, O MEGLIO DI CHI HA UNA SOLA CASA, E QUESTO PUO' ESSERE FATTO SENZA MODIFICARE L'OBIETTIVO DI GETTITO COMPLESSIVAMENTE ATTESO.

''RISPETTO ALL'ENNESIMA PREVISIONE DI ENTRATA DERIVANTE DALLE PRIVATIZZAZIONI -AGGIUNGE- CHIEDIAMO CHE, OVE ESSA NON SI REALIZZASSE SI PROCEDA ENTRO L'ANNO CON ULTERIORI RIDUZIONE DI SPESA E SENZA ALCUNI INASPRIMENTI FISCALI. SUL VERSANTE DEL FISCO, INVECE, DOPO IL PRIMO SEGNALE DATO CON IL CATASTO ELETTRICO, CHIEDIAMO ALTRE CORAGGIOSE INIZIATIVE PER SNIDARE GLI EVASORI SENZA GUARDARE IN FACCIA A NESSUNO. ADESSO COMUNQUE DOBBIAMO GUARDARE AL '93 E ALL'EUROPA CON UNA POLITICA DI RIFORME STRUTTURALI CHE PORTINO DEFINIVAMENTE FUORI DALL'ATTUALE SITUAZIONE SENZA USARE PIU' IL TAMPONE. E IN QUESTO QUADRO CONTANO I RISULTATI CONCRETI -HA CONCLUSO VIZZINI- PERCHE' SOLO RIDUCENDO DRASTICAMENTE L'INFLAZIONE SI POTRA' FRE UNA SERIA POLITICA DI CONTENIMENTO DELLE RETRIBUZIONI SENZA INCIDERE SUL POTERE D'ACQUISTO REALE''.

(GUG/ZN/ADNKRONOS)