PRIVATIZZAZIONI: IL NUOVO DECRETO DEL GOVERNO (3)
PRIVATIZZAZIONI: IL NUOVO DECRETO DEL GOVERNO (3)

(ADNKRONOS) - Di qui l'esigenza di una ''forma istituzionale che consenta di mobilitare in uno spazio di tempo superiore a un anno mezzi finanziari in favore delle imrpese in una misura non inferiore ai 10 mila milairdi''.

Sono da escludere -sottolinea la relazione- l'incrmento dei fondi di dotazione, che ''troverebbe ostacoli sia nella situazione dei conti pubblici sia nei divieti comunitari'', e gli interventi sui mercati finanziari del singolo ente di gestione, considerato che l'iri, che e' l'ente principalmente interessato alle ricapitalizzazioni delle imprese, presenta un indebitamento eccessivamente elevato''.

E pertanto, il meccanismo giuridico predisposto ''valorizza il netto patrimoniale degli enti che formano oggetto del provvedimento, il quale secondo una stima prudenziale puo' calcolarsi in un ordine di grandezza non inferiore ai 60 mila miliardi''.

(red/pan/adnkronos)