ROMANIA: BLOCCATO L'IMPORT DI RIFIUTI TOSSICI (2)
ROMANIA: BLOCCATO L'IMPORT DI RIFIUTI TOSSICI (2)

(ADNKRONOS) - Lo scandalo esplose per caso nella citta' romena di Sibiu, dopo che alcuni operai della ditta ''Indes'' impegnati a spostare centinaia di barili di sostanze tossiche provenienti dalla Germania furono colti da violente emicranie, vertigini, perdita dell'olfatto e forte lacrimazione agli occhi. Bleahau fu attaccato in Parlamento ''per non aver vigilato '', e furono chieste le sue dimissioni.

Da allora, ha affermato Surdu in una intervista alla AdnKronos, ''il caso Romania pattumiera d'Europa deve considerarsi chiuso''. Per i rifiuti tossici provenienti da altri Paesi, ha detto, la Romania e' ''off limits''. Il leader politico ha quindi dichiarato di ignorare l'incidente ecologico sventato il 12 luglio scorso al posto di frontiera di Trieste.

Come si ricordera', tra i documenti scoperti addosso a un cittadino italiano, i doganieri italiani avevano trovato una licenza di importazione per mezzo della quale l'uomo poteva trasferire in Romania piu' di trentamila tonnellate di scorie radioattive e altri rifiuti tossici. ''So solo di scorie giunte dalla Germania - ha replicato Surdu -. Di rifiuti provenienti dall'Italia non so nulla''.

(ARE/ZN/ADNKRONOS)