DI PIETRO: PICCOLI - LO STATO DEVE TUTELARLO AL MASSIMO
DI PIETRO: PICCOLI - LO STATO DEVE TUTELARLO AL MASSIMO

Roma, 25 lug. (Adnkronos) - ''Oggi Di Pietro corre seri pericoli. dopo Falcone e Borsellino, lo Stato deve tutelarlo al massimo''. Lo afferma Flaminio piccoli in un articolo che sara' pubblicato domani sul quotidiano democristiano ''il popolo'' .

''L'intervista di Biagi a Buscetta - aggiunge Piccoli - e' infatti esplicita. comunque la mafia si colloca a livelli alti e altissimi, nei settori dello stato e delle imprese anche nel nord e all'estero. Se un atro dei grandi esploratori del crimine senza volto venisse eliminato, saremmo giunti all'ultimo delitto di confine fra la democrazia, la distruzione del sistema democratico e la nascita di un nuovo totalitarismo''.

A giudizio di Piccoli ''si tratterebbe di un'altra pozza di sangue, di un delitto 'matteotti', del bersaglio piu' alto che si avverte nelle pieghe degli eventi, come quello che vuol colpire definitivamente la democrazia dei partiti popolari; come quello cui mira chi vuole servirisi, oggi, delle piazze: leghisti fascisti, gruppi di una certa sinistra radicale, in vista di un golpe strisciante pericolosissimo''.

Piccoli sollecita i dirigenti dei partiti popolari a mettere al primo posto dei loro programmi la difesa dell'unita' nazionale, ad ogni costo e con tutte le loro e le nostre forze''.

(red/gs/adnkronos)